Tipi di Fotocamere

Inizio del mio corso di fotografia Base, qui sul mio canale YouTube e Sito, il corso sarà completo, vi accompagnerò nella scelta della vostra macchina fotografica, della vostra attrezzatura, per poi mostrarvi come usarla.
Voglio iniziare parlando dei diversi tipi di macchine fotografiche:
La compatta, la bridge, la reflex, la mirrorless.

Compatta

Sono quelle macchine fotografiche di dimensioni molto compatte e piccole, spesso tascabili, molto utilizzate prima dell’avvento del cellulare, hanno un sensore molto piccolo e un obiettivo zoom non intercambiabile, chi acquistava una compatta, in genere la prendeva per poter fotografare durante le vacanze per poi dimenticarsela il resto dell’anno dentro un cassetto.
Da quando i cellulari possono fare le fotografie l’acquisto di queste macchine fotografiche è sconsigliata, a meno che non si prendano modelli di punta con sensori da un pollice come per esempio la serie Sony RX 100, che tra l’altro molto performanti anche per i video, almeno i modelli più recenti dalla Sony rx100 mark V in poi.
La serie Canon PowerShot G7 X III
La Panasonic LUMIX DMC-LX15

Ci sono anche compatte professionali, sono della macchine fotografiche con obiettivo non intercambiabile, hanno un sensore molto più grande di quelli citati sopra ma anche un costo molto elevato:
Fujifilm x100v, sensore apsc, obiettivo 23mm (circa 35mm equivalente) f2, perfetta per la fotografia strett ma ha un costo di 1400 euro.
Sony RX1R II una vera macchina fotografica professionale, con un sensore full frame, un obiettivo 35mm f2 ed un formato molto compatto, unico neo? 3600 euro.

Bridge

Sono macchine fotografiche con obiettivo non intercambiabile, la loro particolarità è una focale zoom molto amplia… ma molto molto, per poter avere questo zoom devono per forza di cose avere un sensore molto piccolo, più piccolo è il sensore più piccoli possono essere gli obiettivi (detto in maniera molto grossolana)
Come esempio posso citare la nuovissima Nikon Coolpix P950 che ha uno zoom da 24 a 2.000mm, incredibile, per fare questo hanno dovuto mettere un sensore piccolissimo proprio come quello che hanno la maggior parte dei cellulari.
La Sony rx10 mark 4, un sensore molto più grande, da un pollice ma uno zoom più basso, da 24 a 600
Per esempio per poter montare un obiettivo 600 mm di accettabile qualità su di una FF bisogna spendere almeno 1000 euro, per poterne montare uno performante servono 12000 euro.
Un 2000 mm per full frame invece proprio non esiste o non è possibile da costruire, almeno in ambito civile.

Reflex o D-SLR

Sono le macchine fotografiche come ce l’abbiamo in mente noi, almeno chi ha super giù la mia età.
D-SLR significa Digital Single Lens reflex, digital per via del sensore digitale, quelle a pellicola ovviamente non avranno la D,
single Lens è riferito al fatto che si possa prendere la mira dallo stesso obiettivo per fare lo scatto, e non da un altro mirino.
Si guarda attraverso l’obiettivo in pratica, e questo grazie ad un pentaprisma o pentaspecchio, e uno specchio.
Le reflex sono le macchine fotografiche che fino all’avvento delle mirrorless dominavano il mercato.
Hanno l’obiettivo intercambiabile, e ce ne sono di ogni fascia di prezzo, dalle 400 euro a 7000.
Anche qui dipende molto dalla grandezza del sensore, dal micro 4/3, APSC, e full frame, ce se sono anche con sensore più grande, il medio formato ma non approfondiamo (Hasselblad H6D-100c)
Esempi di reflex sono:

Mirrorless

In parole povere sono delle reflex senza specchio e senza pentaprisma, al posto del mirino ottico hanno un piccolo display che permette di vedere dal sensore, anche le compatte e le bridge possono essere delle mirrorless, ma in genere per mirrorless si definiscono quelle macchine fotografiche pur avendo dei corpi piccoli, quasi compatti, mantengono una qualità d’immagine elevata, obiettivi intercambiabili, sensori piuttosto grandi, dal micro 4/3 alla Full Frame.
Potrei andare nel dettaglio e distinguere le mirrorless in base al moro metodo di mira,
esempio: EVIL, è l’acronimo di Electronic Viewfinder Interchangeable Lens (fotocamere a Mirino elettronico e obiettivo intercambiabile)

OVF o EVF, Le fotocamere mirrorless possono essere equipaggiate con mirini ottici (Optical Viewfinder) oppure con mirini elettronici (Electronic Viewfinder). Esistono inoltre anche modelli che montano mirini ibrid.

Lo dico perche so che a qualcuno non andrà bene la mia spiegazione del termine mirrorless, ma non voglio confondere le idee a chi si avvicina alla fotografia, e da come l’ho descritta sono convinto che va più che bene.
Le mirrorless hanno stravolto il mercato, e proprio marchi come Canon e Nikon hanno avuto la peggio.
Promettono di essere più piccole e più leggere, cosa che è stata smentita clamorosamente, la mia Sony alpha 7III count obiettivo professionale non è più piccola o più leggera di una Canon 5d mark IV.

Indubbiamente il fatto di avere meno parti mobili li ha reso molto più performanti rispetto ad una reflex di stessa fascia.
Scatti al secondo, punti di messa a fuoco, il tipo di messa a fuoco.
Ma conoscendo la scena, sono convinto che le reflex prima o poi torneranno.

Esempi di Mirrorless

In genere se qualcuno vuole iniziare a fotografare e studiare la fotografia gli consiglio di prendere una reflex entry level, secondo me una reflex è più corretta al fine didattico.
Ho fatto recentemente un video in merito, qui dategli un occhiata prima di acquistare la vostra macchina fotografica.

Comunque è il fotografo che fa la foto e non la macchina fotografica, l’apparecchio fotografico è soltanto lo strumento per fare la foto, come il pennello per un pittore.
Potete fare belle foto anche con un cellulare, e brutte foto anche che una medio formato, l’investimento più importante è quindi quello su di voi, e per apprendere la fotografia non serve una macchina fotografica ma un libro (L’occhio del fotografo)

Video su questo articolo https://youtu.be/8Okbqco3vY8

Articoli consigliati